Spal-Carpi 2-0 – 50° Torneo Nazionale di calcio “Città di Vignola”

Spal-Carpi 2-0
Reti: 24′ st Uzela (S), 28′ st Nikolic (S)

SPAL: Seri, Notaristefano, Salvi, Pessot, Uzela, Nikolic, Katuma, Spina (15’st Minaj), Clement (29’st Aziz), Cuellar (41’st De Angelis), Martina. A disp.: Fallani, Valesani, Cannistrà, Ficara, Mazzoni, Furina, Bertini, Campi. All. Cottafava
CARPI: Colombo, Bonacchi, Ferrari Andrea, Danovaro (36’st Giovannini), Maroni, Ferrari Alessio, Contri (29’st Davoli), Ricciotti, Agazzi (17’st Bokri), Nsingi, Tourè. A disp.: Maniglio, Giovane, Cecon, Lombardo, Simone, Singh, Pizzonia. All. Diddi
Arbitro: Roli di Modena (Sena e Allegra)
Note: spettatori 100 circa; ammoniti Ferrari Alessio, Contri; angoli 6-7; recupero 0′, 4′

VIGNOLA: E’ la Spal l’ultima squadra a conquistare i Quarti di Finale del “Città di Vignola”, risultato all’inglese su di un Carpi che ha tenuto testa ai ferraresi per larga parte della partita. I ferraresi, lunedì prossimo, affronteranno l’Inter.

La prima azione del match è della Spal, minuto 12, azione personale in area di Clement, tiro all’altezza del vertice destro dell’area piccola, la palla termina sull’esterno della rete. Risponde subito il Carpi un minuto più tardi con un tiro di Contri deviato da Seri in corner. Al 20′ calcio di punizione dai venticinque metri battuto da Spina, la conclusione termina alta sopra la traversa. Al 28′ tiro cross di Cuellar che mette in difficoltà più del previsto Colombo, costretto a respingere, sul proseguio dell’azione, tiro dalla distanza di Uzela che sfiora la traversa. Al 31′, sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Spina, tiro a campanile di Notaristefano, la palla, nonostante la traiettoria, rischia di sorprendere il portiere, con la palla che termina la sua corsa sulla rete che sostiene la traversa. Al 34′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, bel colpo di testa di Clement, la palla esce a lato di poco.
La prima azione della ripresa arriva al 7’, diagonale di Contri ma Seri controlla senza problemi. Al 19′ Bokri si gira in area e tira verso il secondo palo, buona l’idea dell’attaccante carpigiano, la conclusione però esce a lato. Al 23′ bel tiro di Martina, Colombo bravo a deviare in corner, sul quale, battuto dalla sinistra, Uzela, appostato sul secondo palo, di testa, al minuto 24, realizza il gol del vantaggio. Al 28′ calcio piazzato battuto dalla tre quarti sinistra da Nikolic che tira direttamente in orta sorprendendo Colombo sul proprio palo, realizzando così il gol del raddoppio. Al 34′ tiro dal limite di Cuellar, palla che esce a fil di palo. Al 37′ Nikolic ruba palla ad Andrea Ferrari, si invola sulla fascia destra e crossa al centro per Minaj, ma l’attaccante spallino, da ottima posizione, calcia alle stelle. Al 40′ E’ Pessot a sfiorare il tris con un bel tiro respinto dal portiere carpigiano. Allo scadere impennata d’orgoglio del Carpi che, sugli sviluppi di un corner, guadagna un calcio di rigore dopo un mega parapiglia in area, dal dischetto si presenta Bastoni, ma la sua conclusione viene respinta da Seri in calcio d’angolo, ultima occasione prima del triplice fischio finale.

Domani (oggi per chi legge i quotidiani) il Torneo entrerà nel vivo con il primo quarto di finale tra Sassuolo e Cremonese.

Mirco Mariotti

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*